28 giugno 2013

Inquietudine

«Abbiamo così poco tempo per dire le cose che vogliamo dire. Abbiamo pochissimo tempo per tutto »

Restless - 2011, Gus Van Sant, Mia Wasikowska,
Henry Lee Hopper
Enoch è un ragazzo molto particolare: uscito dopo tre mesi dal coma smette di andare a scuola, parla con un fantasma giapponese kamikaze di nome Hiroshi e si imbuca ai funerali di persone che non ha mai conosciuto. Proprio ad una cerimonia funebre conosce Annabel, una ragazza particolare che entra nella vita di Enoch con la delicatezza di un uragano. Tra i due nasce una bellissima amicizia che si sviluppa in amore, peccato che Annabel sia malata di cancro e che le rimanga poco tempo da vivere.
Contrariamente a quello che può sembrare da quello che ho scritto fino ad ora questo non è un film strappalacrime, non aspettatevi quindi un secondo Autumn in new york o Love story, questa è una storia tenera, intima ed a tratti commuovente, per me per niente banale nonostante il finale prevedibile e qualche scena forse troppo zuccherina nella parte centrale. La storia profuma di curiosità, attenzione ai dettagli e di libri, soprattutto quelli che piacciono tanto ad Annabel(mancata naturalista).
Il tema della morte è affrontato da Gus Van Sant con sorprendente leggerezza a partire dai dialoghi scarni e taglienti, come le discussioni e le riflessioni che Enoch affronta con il suo migliore amico Hiroshi, passando per la fotografia e i costumi che hanno un certo sapore vintage.
Il regista con questa pellicola narra il dramma senza il dramma, porta sullo schermo una storia che ha tutte le potenzialità per essere un drammone in una versione più tenue e surreale, grazie anche agli attori, in particolare mi riferisco alla Wasikowska che film dopo film si dimostra una bravissima interprete che in questo film riesce ad incarnare perfettamente l' incosapevolezza del personaggio verso la fine che l' aspetta.
Restless in inglese vuol dire irrequieto, ma  potrebbe essere tradotto anche come interrotto, qualcosa a cui manca altro per completarsi, proprio come sono le vite dei protagonisti.

26 commenti:

  1. bellissima la prima foto...ne avevo sentito parlare ma nn lho visto...
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre ad essere bella riassume un pò quello che è il film ;)

      Elimina
  2. Interrotto è il termine adatto. Un bacio.

    Ubique Chic

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti è quello che esprime meglio tutta la filosofia di restless. Un bacio anche a te

      Elimina
  3. Quante, quante lacrime! Un piccolo gioiello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, questo è davvero un piccolo gioiello peccato che non sia stato apprezzato abbastanza!

      Elimina
  4. Un gioiellino, concordo con Lisa. Un film che tratta la morte eppure trasuda speranza. Una specie di primavera. Bellissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La frase "una specie di primavera" calza perfettamente!

      Elimina
  5. Che romanticismo.... e che belle immagini!

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. c era solo l' imbarazzo della scelta, questo film offre tante belle immagini!

      Elimina
  7. devo assolutamente vederlo questo film!
    Ti aspetto da me per un saluto se ti va…
    Nameless Fashion Blog
    Nameless Fashion Blog Facebook page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo guardi fammi sapere cosa ne pensi ;)

      Elimina
  8. A me non è piaciuto, Gus Van Sant lo preferisco in altri temi, anche se c'è la talentuosa Mia questo film proprio non mi ha convinta e il tipo manco mi è piaciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, ma non sei l' unica a quanto ho letto non ha ricevuto un' accolglienza caldissima. Per tipo intendi Hopper? perchè su quello in parte concordiamo, anche a me non ha totalmente convinto, però non lo boccio ;)

      Elimina
  9. A me è piaciuto molto come film. Particolare fin dall'inizio, la storia d'amore fa crescere entrambi i personaggi :)
    Un bacio
    Francesca di http://everydaycoffee23.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. belle immagini
    Alessandra
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  11. Non lo conosco...Lucy www.tpinkcarpet.com

    RispondiElimina
  12. a me è piaciuto..mi ha ricordato parecchio un altro film che amo alla follia che è Harold e Maude di Hal Ashby...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film che hai citato non l' ho visto però ora mi sono incuriosità perciò rimedierò al più presto!

      Elimina