12 luglio 2013

Tra film, teatro e danza

 «Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo»
 
La storia credo la conosciate tutti, ma per chi ancora non sa niente di questo capolavoro vi faccio un piccolo riassunto della trama (se vi piace leggere consiglio il libro, non è un caso se viene considerato uno dei grandi capolavori della letteratura): Anna è la moglie di Aleksandrovič Karenin un alto funzionario del governo che parte alla volta di Mosca per aiutare il fratello a salvare il suo matrimonio perchè sua moglie, Dolly, lo vuole lasciare in seguito all' ennesimo tradimento. Proprio in occasione del suo viaggio Anna conosce Aleksej Kirillovič Vronskij, un ufficiale dell' esercito che rimane immediatamente colpito dalla presenza della protagonista. Nel frattempo Kitty sorella di Dolly declina l' offerta di matrimonio ricevuta da Levin che torna amareggiato nei suoi possedimenti in campagna, intenzionato a migliorare le condizioni di vita dei suoi braccianti. Anna una volta tornata a S. Pietroburgo accetta la corte di Vronskij, questo le causerà non pochi problemi non solo nella sua vita privata ma anche in quella pubblica.

Ebbene sì, anche a questo giro per me Joe può essere promosso a pieni voti! Anche se questo regista non ha all' attivo molte pellicole sicuramente alcune di queste sono dei piccoli capolavori e anche in questo caso ha saputo reinterpretare una storia così nota in una chiave diversa e sorprendente. Quello che colpisce maggiormente e che diventa anche la forza del film e' la scelta di raccontare la storia nel contesto del metateatro, ovvero la vicenda si svolge come dietro le quinte di un teatro trasformando la vita dei personaggi in uno spettacolo bellissimo, il tutto diretto come se fosse un balletto: le movenze, i cambi di scena tutto è fatto in maniera tale da ricordare la danza e meravigliare lo spettatore.
Quasi tutte le scene sono girate all' interno, ma quelle in esterna sono forse le più belle, nella loro semplicità ricordano dipinti tipici del romanticismo nei quali l' uomo appare come un piccolo puntino quasi del tutto irrilevante in mezzo alla maestosità e alla bellezza della natura scene che per certi versi mi hanno ricordato alcune inquadrature di Orgoglio e pregiudizio. La pecca del film a mio avviso è quella di aver dedicato forse troppa attenzione al fattore estetico tanto da aver dimenticato quello che in realtà è il romanzo ovvero il racconto di una realtà aspra e difficile nel quale l' autore analizza sentimenti come la vergogna, l' infelicità, la gioia e il dolore risultando per questo ancora attuale. Rimane comunque un film dalla potenza visiva impressionante che colpisce immediatamente il cuore dello spettatore.

25 commenti:

  1. Anna Karenina e' il mio libro preferito, per cui sono andata al cinema molto scettica. Ma io il film l'ho adorato. Fatto benissimo- nonostante purtroppo si sia concentrato solo su Anna mentre a me Kitty e Levin piacciono molto di piu come personaggi.
    La scena del ballo come quella della passione tra i due, oppure quello scambio di battute quando lui la segue sul treno ... brividi.
    e poi tutta questa cose del set di teatro mi e' piaciuto molto- ottima rappresentazione del concetto ceh all'epoca si portavano delle maschere in societa' e tutto doveva sembrare sempre perfetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, altra cosa: secondo me il film ha fatto capire poco quanto lei poi si tormentasse per aver lasciato indietro il figlio e quanto lei non riesca a legarsi alla figlia avuta da Vronskji. Il senso di colpa che lei si porta dietro si apprezza poco- forse perche la seconda parte della storia va troppo veloce rispetto alla prima.
      Il motivo per cui adoro questo libro e' che appunto, come dici tu, lo trovo di una modernita' incredibile per essere stato scritto in un'epoca cosi lontana.

      Elimina
    2. Questo concetto delle maschere alla fine è una cosa che non si è persa nel corso del tempo anzi è molto presente anche oggi. Anche secondo me nonostante il fatto che il film sia fatto bene non si è concentrato abbastanza sulla storia di Kitty e Levin ma alla fine è quello che avviene praticamente sempre con i film tratti da libri: qualcosa si perde sempre per questo ho consigliato di leggere il libro.

      Elimina
  2. Io il libro l'ho letto più volte, alcune per studio ed alcune per piacere..però il film non l'ho visto, di solito quando mi affeziono ad un libro non ho poi il coraggio di guardare il filn cge alcune volte lo può rovinare..a quanto pare questa volta non é stato così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre ad aver visto il film ho letto anche il libro ma nonostante qualche pecca mi è piaciuto veramente, perciò guardalo perchè sono sicura che ti colpirà positivamente.

      Elimina
  3. Io ho letto il libro e visto anche il filmche mi è piaciuto moltissimo. Anna Karenina resta uno dei migliori romanzi della letteratura mondiale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, ci sarà un motivo se continua ad essere ristampato ;)

      Elimina
  4. Beh, un classico, la karenina leggermente pesante (dico a livello proprio di trama ) rimane comunque molto avvincente !

    Matteo from www.thedoublmirror.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì può risultare pesante a tratti, ma vale la pena leggerlo.

      Elimina
  5. Bellissimo, il regista ha dato un tocco teatrale e melodrammatico alla storia.
    Meraviglia assoluta Aaron Taylor-Johnson che io avevo lasciato nei panni di Kick-Ass, Keira Knightley ha conquistato la mia simpatia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Keira si dimostra sempre brava in questi ruoli che sembrano quasi costruiti per lei.

      Elimina
  6. Concordo con quello che hai scritto, è un film di grande impatto visivo.
    Grazie per essere passata da me :)

    Nelslicious // Facebook // Bloglovin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il commento, torna se ti va ;)

      Elimina
  7. Complimenti per il post!
    http://lifeiscooldiary.blogspot.it/2013/06/marc-jacobs-springsummer-2014.html
    http://lifeiscooldiary.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. Il film non l'ho visto, ma anche questo è tra la mega lista dei film da rimediare! (e ammetto, non ho neanche letto il libro >_<)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente rimediare allora sia per quanto riguarda il film che per il libro ;)

      Elimina
  9. E' davvero spettacolare

    http://fearlessinthejungle.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/Fearlessinthejungle?fref=ts

    RispondiElimina
  10. Ultimamente quando sento parlare di Anna Karenina mi viene in mente per prima cosa Cara Delevingne.... Male male male , devo tornare alle origini ! :)

    RispondiElimina
  11. leggerti è sempre un piacere!!! brava

    RispondiElimina
  12. Come sempre un'ottimo consiglio... e immagini molto poetiche!

    RispondiElimina
  13. Scrivi davvero beneee!! Mi hai fatto venire proprio voglia di vederlo!!!
    http://www.sodifferentblog.wordpress.com/

    RispondiElimina
  14. L'ho trovato perfetto sotto ogni punto di vista!

    RispondiElimina