25 luglio 2013

Le ombre del successo

«Ecco cosa ricordo di più: il suo abbraccio, la sua fiducia in me, la gioia che ha dato. Questo era il suo dono. Ora quando ripenso a lei, penso a quei giorni in cui un sogno diventò realtà e il mio unico talento fu quello di non chiudere gli occhi.» - My week with Marilyn

"Insegnare a recitare a Marilyn Monroe è come insegnare l'urdu a un tasso!" Non so se questa frase sia stata effettivamente pronunciata da Sir Laurence Olivier sul set de Il principe e la ballerina. Quello che è sicuro è che queste parole gli sono attribuite da Colin Clark, ai tempi terzo assistente alla regia e che alla fine della sua carriera, molti anni dopo, decide di raccogliere le sue memorie pubblicandole in un libro. 
Il film quindi, ci porta a Londra alla fine degli anni cinquanta dove arriva Marilyn per girare un film con Sir Olivier. La Monroe in quel periodo era all' apice della sua carriera e amata dal pubblico come poche altre attrici al mondo, peccato che molte persone nel settore non amassero con la stessa intensità l' attrice, le riprese perciò si rivelano difficoltose sin dal primo giorno. La pellicola però si concentra sul breve rapporto che Clark stringe con la Monroe cosa che gli darà l'opportunità di poter conoscere da vicino i turbamenti che appartenevano all' attrice.

La sfida che aspettava la Williams non era certo facile, perchè Marilyn nonostante il tempo rimane ancora un'icona del cinema molto amata. La sua interpretazione del personaggio forse è lontanta dall'originale ma ha saputo comunque mixare perfettamente bellezza, fragilità e inquietudine, caratteristiche di una donna apparentemente sicura di se e sensuale che nonostante il successo si è sempre sentita sola e inadeguata e che per anni ha elemosinato affetto dagli uomini.  Il film non entusiasma ma può vantare oltre ad una buona recitazione, una fotografia ineccepibile proprio come i costumi e la scenografia, ma il grande pregio della pellicola resta la capacità di raccontare perfettamente le luci e le ombre che hanno fatto parte della vita dell'ultima vera diva di Hollywood, la cui morte ancora oggi fa parlare perchè avvolta nel mistero.

8 commenti:

  1. Il film non l'ho visto, ma la Williams, almeno ad immagine, le somiglia davvero molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è stata bravissima in questa parte, le movenze, gli sguardi ci sono molte cose che ricordano la vera Marilyn.

      Elimina
  2. Bellissimo film! :D Grazie per questo ricordo!

    RispondiElimina
  3. L'ho visto proprio stamattina su Sky questo film! L'ho trovato davvero bello (perdona l'aggettivo super-scontato) Baci!
    Fabiola

    wildflowergirl
    Facebook page

    RispondiElimina
  4. che personaggio meraviglioso
    Clayton Headquarter
    passa da noi
    Blog
    Official Website

    RispondiElimina
  5. L'ho visto il film e mi è piaciuto molto, trovo che la Williams sia sta comunque brava ad interpretare un personaggio per niente facile come Merylin!!

    RispondiElimina
  6. www. imperfecti.com25 luglio 2013 19:50

    adoro
    www.imperfecti.com

    RispondiElimina
  7. Ho sempre voluto vederlo, adesso mi ci metto e lo cerco! Grazie per avermelo ricordato :)
    www.nymphashion.com

    RispondiElimina